Abstract

Progetto

Restauro delle pitture murali

Luogo

Paradiso degli Alberti,  Firenze

Durata

2008-2013

Committente

La cappella, incorporata nel Convento, è abbellita da un ciclo di affreschi raffiguranti le Storie di Cristo entro cornici architettoniche a finti marmi e mosaici cosmateschi, secondo gli schemi della pittura giottesca.
Il ciclo ha inizio dalla parete di destra entrando, con le scene della Trasfigurazione, la Lavanda dei piedi, il Bacio di Giuda, Cristo di fronte a Pilato e l'Andata al Calvario. Prosegue in controfacciata con tre particolari della Crocifissione (scena molto frammentaria e lacunosa e per volontà dell'artista momento catalizzatore dell'intero ciclo) e si conclude sulla parete di sinistra con l'Apparizione ai discepoli di Emmaus, l'Incredulità di San Tommaso, l'Ascensione, la Pentecoste ed il Giudizio Universale; a completare la decorazione della parete la scena raffigurante la Salita al Paradiso.
Il lavoro viene commissionato nel 1395 a Niccolò di Pietro Gerini, il quale realizza sicuramente l'intero ciclo ad eccezione del Paradiso, forse antecedente.

Gli interventi hanno riguardato principalmente la rimozione meccanica tramite martelli e scalpelli, di varie porzioni dei bordi delle stuccature, in gesso o cemento, che coprivano parti originali degli affreschi, e la scopritura di altri elementi decorativi originali nascosti. Sulla parete del Paradiso gli allievi dell'Istituto hanno messo in evidenza un viso nella lunetta destra coperto dall'arco della lunetta stessa, nuove porzioni delle decorazioni originali ai lati della finestra centrale e un finto marmo originale emerso mentre si lavorava intorno al pilastro che la chiude. Della parete di sinistra si è riportato alla luce una porzione di arriccio originale con tracce di sinopia e riscoperte quasi interamente le decorazioni intorno alle finestre trecentesche, su quella più vicina al Paradiso è stata evidenziata una grande porzione della decorazione originale in ottimo stato. Sulla controfacciata è stata scoperta una sinopia originale vicino al pilastro centrale della volta, ritrovato l'impianto della porta trecentesca con l'arco in mattoni e diverse decorazioni a finto marmo e riaperta una nicchia con decorazioni del Trecento accanto alla porta, probabile alloggio di una candela o di un'acquasantiera.

Cristina Acidini,

Alessandra Marino,

Maria Matilde Simari,

Daniele Rapino,

Paolo Antonio Martini,

Elena Amodei,

Franco Sottani

Carlo Galliano Lalli,

Eleonora Pecchioli,

Daniela Valentini,

Fabrizio Iacopini

Daniela Valentini- Restauratrice dei Beni Culturali

Fabrizio Iacopini- Restauratore dei Beni Culturali

Il Restauro

Channel

Il Paradiso degli Alberti

 

Presentazione del Libro

 

Il Restauro

Fonte: www.nomesito.it

 

Ricerca